venerdì 20 gennaio 2012

POTREBBE ESSERE PEGGIO. POTREBBE PIOVERE (SPLINDER, 22 SETTEMBRE 2011)

"Potrebbe essere peggio"




La terra non ha sempre lo stesso peso. Non ci 
credete? Beh provate a prendere una pala e a 
scavare. E poi ditemi se le prime prese tirate 
su avranno lo stesso peso delle ultime. Ma non 
e’ questo che volevo dire. Ecco, magari volevo 
parlare di quelli che si augurano che la vita 
dell’uomo sulla Terra possa finire al piu’ 
presto, eventualmente con una pioggia di 
meteoriti, anche se il come non e’ importante. 
Perche’ forse vedono qualche infelicita’ o 
fallimento irrimediabile nella loro di 
esistenza. o perche’ inseguono un ideale, 
dimenticandosi di vivere. Non avrei mai creduto 
di trovarmi a dirlo ma, in un certo senso e’ 
vero che la masturbazione rende ciechi. Per 
esempio nel caso delle pippe mentali, poi 
diventa difficile vedere cose reali delle quali 
essere soddisfatti, o dalle quali non essere 
investiti, sommersi. Certo che vivere col senso 
di colpa deve essere una lotta costante. 
Tradurlo su ogni oggetto, su ogni moto deve 
essere un lavoro infame. Ma in realta’ no, non 
volevo dire neanche questo. Volevo dire che piu’ 
scavi e piu’ la pala pesa. E che piu’ vai a 
fondo nella buca, piu’ la terra si fa umida. E 
magari quello che stai scavando e’ una tomba. E 
senti anche la puzza e ti lamenti “ah che lavoro 
schifoso”. E l’Aigor di turno sibillino aggiunge 
che potrebbe anche andare peggio, e che cioe’ 
potrebbe piovere. E quindi come e’ logico che 
sia ecco, comincia a piovere. E adesso si che va 
peggio, ma magari puo’ anche peggiorare 
ulteriormente. Infatti l’idiozia si manifesta 
ovunque. Non hai la televisione? E chi se ne 
frega, tanto al bar, a casa di amici, di parenti 
ti imbatterai in televisioni perennemente 
accese. Per una serie infinita di colpi di culo, 
un giorno, le troverai spente? Beh non c’e’ 
pericolo, tanto qualche coglione ti riferira’ 
cio’ che ha visto e sentito. E se ti dovessi 
salvare dalla televisione ci saranno i giornali. 
Li leggera’ una persona su 10, ma quella si 
premurerà di farne il riassunto commentato a 
tutti quelli che incontra. E se non dovesse 
bastare, in internet, sulla tua bacheca di fb 
magari, ecco che il solito incomprensibile ti 
postera’ un link televisivo con la notizia del 
giorno. E la notizia del giorno qual e’? Che 
questo sistema e’ un sistema aggressivo basato 
su dominio e violenza. Certo, non espressa, la 
notizia, in una analisi cosi’ coincisa e 
pregnante… ma magari come critica a chi ha 
affermato candidamente una cosa del genere. 
Critica portata con INDIGNAZIONE (indignazione 
e’ una parola che va di moda… piu’ o meno come 
“uomo capace” o “mi consenta” ai loro bei 
tempi). E non finisce qui. La notizia del giorno 
e’ che ESISTONO LE MIGNOTTE. Ah diobono, ma non 
era il mestiere piu’ vecchio del mondo? Oggi 
scopriamo che pur essendo quello il mestiere 
piu’ vecchio del mondo, ad alcuni c’e’ voluto 
tutto il tempo che il mondo ha, per arrivare a 
capirlo. Ed io che ho sempre cercato una grotta 
in cui ripararmi da tutto! Dove avete vissuto? 
Dai, datemi la mappa… E non finisce mica qui! La 
notizia del giorno e’ anche che chi se lo puo’ 
permettere si paga le puttane (e i puttani, e’ 
ovvio, pare di no, ma se poco poco uno ha un 
cervello anche scarsamente funzionante, ha la 
possibilita’ di arrivarci). Ecco, dobbiamo 
indignarci per questo. Perche’ al mondo se sei 
povero’ fai soldi solamente dando via il culo, o 
sterminando senza pieta’. Perche’ si da via il 
culo per soldi. Perche’ c’e’ chi se lo puo’ 
permettere che se lo compera. Non so se avevate 
un’idea ascetica dei ricchi, ma nel caso vi 
tocchera’ rivedere le vostre posizioni. Nel 
caso, fatelo sentendovi degli assoluti 
imbecilli. Quello che rende il tutto ancora piu’ 
esilarante, e’ vedere sti’ coglioni mal 
recitanti andare su palchi mediatici e lanciarsi 
in difesa o accusa del principale imputato di 
IMMORALITA’ che l’Italia ad oggi conosca. E 
TUTTI invariabilmente li’ a dire che IN UN 
MOMENTO DRAMMATICO COME QUESTO PER L’ECONOMIA 
MONDIALE, UN MOMENTO IN CUI SI RISCHIA DI 
PERDERE TUTTO, IN UN MOMENTO IN CUI LA CRISI E’ 
VERA E CI STA PORTANDO VIA OGNI PRIVILEGIO…. A- 
i nostri governanti vanno a mignotte, B- la vita 
privata e’ privata C- la vita dissoluta resa 
pubblica aggrava la posizione del nostro paese 
minandone la credibilita’ internazionale D – 
quello se ne deve andare  E- quello non se ne 
puo’ andare  F- quello non se ne vuole andare 
etc etc.. E se poi vogliamo proprio ridere, 
andiamo a sentirci le altre notizie. Quelle 
sull’intera categoria alla quale “quello” 
appartiene. E qui c’e’ il vero delirio. A- 
guadagnano troppo B – hanno troppi benefici e 
privilegi  C – sono arroganti  D – come fanno a 
chiedere sacrifici ai cittadini, se loro per 
primi non li fanno etc etc… perche’… i cittadini 
non vogliono essere i soli a soffrire anche se 
sanno che devono fare sacrifici IN UN MOMENTO 
DRAMMATICO COME QUESTO PER L’ECONOMIA MONDIALE, 
UN MOMENTO IN CUI SI RISCHIA DI PERDERE TUTTO, 
IN UN MOMENTO IN CUI LA CRISI E’ VERA E CI STA 
PORTANDO VIA OGNI PRIVILEGIO. In pratica 
chiunque va sul palco, dice parolacce e 
pronuncia improperi e sputtanamenti ai danni di 
un bersaglio (di destra di sinistra, singolo o 
di categoria) e… il messaggio che resta costante 
e senza critica o contestazione e’ sempre uno: 
c’e’ la crisi e la state prendendo al culo. Beh, 
sapete che c’e’? Io penso di si. O il cervello 
ve lo hanno affettato come un melone? Cioe’ lo 
sapete da soli che la crisi non e’ una 
grandinata. Non e’ che arriva e basta e non ci 
si puo’ fare niente. La crisi E’ niente altro 
che la forza delle armi con la quale ci 
impongono regimi di vita e comportamento. E 
quindi siamo in crisi da sempre. Come chiamare 
galera solo quando si deve rientrare in cella, 
facendo finta che l’ora d’aria sia stato altro 
che carcere. Ecco, e’ finita l’ora d’aria. Piu’ 
o meno nel 93. C’e’ stata qualche attivita’ in 
biblioteca successivamente, magari. E alla fine 
siamo rientrati in cella. Tipo nel 2001. Adesso 
ci hanno messo vicini di letto ad uno psicotico 
alto 2 metri che pesa 300kg e odia chi respira. 
Le cose sono peggiorate, e’ vero. Ma da sempre 
dipendono da una volonta’ che ci domina 
assecondata dalla nostra volonta’ di essere 
dominati. Quindi, quale crisi? Tornando alla 
tomba da scavare e all’Aigor di turno che fa il 
gufo, devo dire che la settimana scorsa 
addirittura s’e’ aggiunta anche la grandine. Si, 
eravamo li’ a scavare col puzzo di cadavere e 
sotto l’acqua e l’uccello del malaugurio di 
turno ha sbeccato “potrebbe andare peggio… 
potrebbe GRANDINARE”. Non c’e’ limite al peggio. 
Ed ha cominciato a grandinare. Cioe’ a Pescara 
c’era in programma una elezione di miss, il 
comune ci aveva buttato 12mila euro e come 
ospite famoso doveva arrivare Emilio Fede. E 
giu’ il comunicato del referente Acerbo, 
rifondazione comunista, a dire che OH IN UN 
MOMENTO DRAMMATICO COME QUESTO PER L’ECONOMIA 
MONDIALE, UN MOMENTO IN CUI SI RISCHIA DI 
PERDERE TUTTO, IN UN MOMENTO IN CUI LA CRISI E’ 
VERA E CI STA PORTANDO VIA OGNI PRIVILEGIO… beh 
dai, non proprio cosi’. Ha solo scritto che 
mentre si taglia qualsiasi cosa, sanita’ 
istruzione etc etc, mentre si chiedono 
sacrifici, poi non si possono spendere 12mila 
euri per le miss. Dimostrando di non capire un 
cazzo di economia. “Inoltre cosa verrebbe a fare 
Fede? A reclutare puttane?” …insisteva Acerbo 
nella convocazione di una manifestazione di 
protesta contro l’evento. E la gente ha 
risposto. Perche’ la gente e’ indignata (non 
voglio sapere da che) non incazzata. Perche’ e’ 
disposta a fare sacrifici, purche’ ne facciano 
tutti. Perche’ la gente preferisce usare la 
retorica di espressioni quali “il porco 
D’Annunzio” piuttosto che dire qualcosa di 
sensato. Preferisce giocare a soldatini, 
piuttosto che vivere veramente. Perche’ la gente 
preferisce non rischiare mai niente, anche se 
non ha niente. Nemmeno un barlume di serieta’. E 
cosi’ mi sono sentito dire che magari si poteva 
anche andare alla manifestazione tirata su con 
fb da Acerbo. Che magari si riusciva ad 
incontrare qualcuno che non fosse li’ per una 
mera questione morale. Certo, mi verrebbe da 
dire, se vai in un posto dove vendono le maglie 
e trovi solo maglie mentre a te servivano le 
melanzane, non puoi poi lamentarti se gli 
ortaggi non li trovi. A questo punto potremmo 
andarle a cercare anche al cementificio, le 
melanzane, no? O che so, ad una manifestazione 
antisemita. Come del resto qualcuno mi dira’ che 
parlare di quel che succede, e’ utile per un 
qualche motivo che non so. Perche’ la gente ha 
perso la capacita’ di indignarsi, magari. Ecco, 
io sono sempre e solo incazzato. E certo non con 
Emilio Fede. E basito, perche’ non trovo il 
senso. Cioe’, il senso quale sarebbe? Quale 
critica si veicola? A che sistema? Ci si augura 
di incontrare chi? Cosa? Quali sentimenti 
condivisi? Ecco, ditemi, quali sono le notizie 
che riteniamo utili? Quali sono i criteri in 
base ai quali decidiamo? Cosa decidiamo? In base 
a quali priorita’ scegliamo di riportare notizie 
piuttosto che produrle? E scelto anche di 
riportare notizie, poi in base a quale criterio 
scegliamo quelle da riportare? E se anche 
scegliessimo di agire, in base a quale criterio 
sceglieremmo l’azione da compiere? Rido… passa 
una notizia in tv. Se e’ passata, un motivo c’e’ 
e quel motivo non puo’ che farcela venire in 
culo. Questa e’ intelligenza possibile per 
tutti, mi auguro. Bon, allora partecipare a 
quale azione promossa da una qualsiasi 
istituzione, da una qualsiasi autorita’, puo’ 
non sfondarci anch’essa il deretano?

2 commenti:

  1. #13 22 Settembre 2011 - 15:04

    @luisa quello che in realta' mi chiedo e' quale forma di emancipazione dal mito dell'informazione abbiamo raggiunto. e quale grado di dicernimento abbiamo maturato nel comprendere come le informazioni siano funzionali a determinati scopi... in ogni caso, si fa qyuel che si puo' Luisa :))
    al_3_doppio_whisky
    #14 22 Settembre 2011 - 15:27

    penso che alle tue domande si possa rispondere solo in modo ...sconsolato ...

    E sì...si fa quel che si può....ma è già qualcosa... :-)
    ciao Kap...
    (luisa)
    utente anonimo
    #15 22 Settembre 2011 - 17:01

    @Luisa per me e' questo il senso di scrivere un blog: alle domande si risponde anche in questo momento... :) in quanto al resto.. si fa quel che si puo'. che sia qualcosa o molto o niente, e' tutto cio' che si puo'...
    al_3_doppio_whisky
    #16 22 Settembre 2011 - 17:17

    :-))) grazie Kap...
    utente anonimo
    #17 22 Settembre 2011 - 17:17

    ..qui su ero io...l'anonimo luisa... :-))))
    utente anonimo
    #18 22 Settembre 2011 - 17:18

    e de che Luisa.. :) hai letto l'ansa su torino? se non l'hai letta l'ho postata in bacheca e sul gruppo.
    al_3_doppio_whisky

    RispondiElimina
  2. #19 22 Settembre 2011 - 17:36

    l'ho appena letta, grazie... :-))))
    I Cie sono un'ulteriore aberrazione del carcere...che già di suo lo è....
    (luisa)
    utente anonimo
    #20 22 Settembre 2011 - 17:46

    pero' bella idea quella delle palle da tennis con debntro le info su Lampedusa... :)
    al_3_doppio_whisky
    #21 22 Settembre 2011 - 17:59

    sì, bellissima...altro che palle..!! verità!!!! ;-))))
    (luisa)
    utente anonimo
    #22 24 Settembre 2011 - 21:43

    "non puoi stare dentro il gioco del potere illudendoti di poterlo cambiare dal di dentro, perchè è il potere che cambia te"
    oh non te e non me, ma quelli che il potere in un modo o nell'altro se lo cercano o se lo trovano...
    e nessuno parla più delle pene di morte in Iran e nemmeno delle rivolte del Maghreb: non fanno più notizia!!

    si fa sempre quel che si può cercando di far del proprio meglio oppure ci si confronta, perchè forse potrebbero esserci idee altrui valide
    e si getta una piccolissima goccia in un oceano, magari si disperde e si volatilizza, ma almeno ci si prova!!
    angela
    utente anonimo
    #23 26 Settembre 2011 - 15:07

    @angela "di questo si vive e di tanto altro ancoa che inseguiamo come i cani respirando dal naso per finire invece ancora sorridenti ancora abbaianti di un amore a caso" (e' un blog fossatiano per natura Angela.. :)) )
    al_3_doppio_whisky
    #24 26 Settembre 2011 - 19:28

    "ancora sorridenti, ancora abbaianti di un dolore a caso" (mondina)
    utente anonimo
    #25 27 Settembre 2011 - 17:46

    @mondina :)
    al_3_doppio_whisky

    RispondiElimina